C.O.M.
Regolamento Corsi Orientamento Musicale PDF Stampa E-mail
Scritto da Damiano   
Martedì 01 Ottobre 2013 09:15

Regolamento C.O.M. Banda Musicale "Città di Staffolo" 

La Scuola di Musica, intitolata al Presidente Onorario e Rifondatore Pierino Ombrosi, è stata istituita dalla Banda Musicale cittadina in collaborazione con il Comune di Staffolo e la Provincia di Ancona. La finalità principale è quella di promuovere la cultura e la pratica musicale, cercando di continuare la tradizione bandistica locale e con lo scopo di formare musicisti il più possibile preparati. 

Il percorso di studi per entrare a far parte della Banda si articola in tre corsi di musica:

“Propedeutica e Avviamento Musicale”

è il corso rivolto ai bambini dai 6 fino agli 8 anni; il corso prevede una lezione a settimana di gruppo (non superiore alle 5 unità).

“Orientamento Musicale”

è il corso rivolto a tutti gli studenti dai 9 anni in su e  ha durata triennale; il corso prevede due incontri settimanali: per il primo anno  una lezione di 1 h di pratica strumentale (in gruppi di 2, massimo 3 allievi) e una lezione di 1 h  di teoria e solfeggio (in gruppi di 4, massimo 5 allievi); per il secondo e terzo anno una lezione di 1h e 20 min. di pratica strumentale/teoria e solfeggio (in gruppi di 2, massimo 3 allievi) e una lezione di 1 h di musica d’insieme.

Al termine del corso, ovvero al superamento dell’esame del 3° anno, gli allievi della Scuola di Musica vengono promossi al “Corso di Perfezionamento Musicale”, inoltre inizieranno a partecipare alle prove serali e ad alcuni servizi della Banda a discrezione del Maestro.

"Perfezionamento Musicale”

è il corso successivo al corso di Orientamento Musicale e ha durata biennale; il corso prevede una lezione di pratica strumentale (max 2 allievi alla volta) a settimana e ha lo scopo di perfezionare la tecnica strumentale dello studente e a facilitare il suo ingresso in Banda.

La quota associativa mensile è diversificata tra “Corso di Propedeutica”, “Corso di Orientamento  Musicale” e “Corso di Perfezionamento Musicale”. Le quote associative verranno suddivise in tre rate:

 - la prima entro il mese di Ottobre,

 - la seconda entro il mese di Gennaio,

 - la terza entro il mese di Aprile. 

Le lezioni prenderanno avvio nel mese di Ottobre e si concluderanno nel mese di Giugno dell’anno successivo.

Il calendario dei Corsi rispecchia il calendario scolastico.

Per un eventuale  periodo di assenza prolungato il recuperò sarà effettuato a discrezione del Maestro.

Per la scelta dello strumento musicale si cercherà di conciliare le preferenze e le attitudini dell’allievo, con le esigenze di organico della Banda.

La Scuola di Musica è aperta anche ai componenti della Banda, che saranno esonerati dal versamento della quota mensile della Scuola di Musica.

La Banda nomina una o più persone del Comitato ed uno o più rappresentati dei genitori degli allievi, con il compito di seguire il regolare svolgimento delle lezioni.

Gli esami di fine anno si svolgeranno davanti ai docenti della Scuola, al Direttivo della Banda e ad altri esaminatori esterni. Tale Commissione approverà o meno il passaggio dell’allievo all’anno di corso successivo. L’esame consisterà nello svolgimento di uno o più esercizi decisi dalla Commissione.

Gli allievi verranno ammessi a sostenere l’esame su indicazione degli insegnanti alla fine di ogni anno di corso o quando saranno ritenuti adeguatamente preparati. Inoltre gli allievi dovranno essere in regola con i versamenti delle quote associative.

Qualora l’allievo non superasse l’esame potrà sostenerlo nuovamente al termine dell’anno successivo.

Il superamento dell’esame del 3° anno del Corso di “Orientamento Musicale” permetterà all’allievo di accedere alle prove della Banda in sostituzione delle lezioni di Musica d’Insieme.

Il superamento dell’esame del 2° anno del “Corso di Perfezionamento” permetterà all’allievo di accedere a pieno titolo nell’organico bandistico. 

Gli insegnanti, con l’approvazione della Commissione, definiscono i programmi di ogni anno di corso.

Gli insegnanti della Scuola di Musica devono tenere un registro delle presenze degli allievi e degli argomenti svolti durante le lezioni. Al termine di ogni quadrimestre gli insegnanti dovranno esprimere un giudizio globale sui loro allievi.

La Banda o gli Insegnanti concederanno in prestito agli allievi, qualora non ne fossero in possesso, uno strumento funzionante, ma non gli accessori e il materiale didattico (ance, lubrificanti, metodi di studio, leggii da sfilata e da studio, ecc.) che saranno a carico dell’allievo. Gli eventuali costi di manutenzione e/o riparazione dello strumento dovuti ad imperizia da parte dell’allievo saranno a carico dello stesso. Per gli strumenti concessi in prestito sarà richiesta una cauzione. Se alla restituzione dello strumento saranno accertati danni allo stesso, il costo della riparazione sarà trattenuto dalla cauzione.

Staffolo 01/10/2013                                                                                    

IL COMITATO

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 21 Ottobre 2013 10:19 )