L’altra Guerra
 
 
RASSEGNA L’altra Guerra
L’altra Guerra PDF Stampa E-mail
Scritto da Damiano   
Giovedì 10 Novembre 2011 13:53
Il nuovo libro degli amici della Banda Gian Luca Tesei e la moglie Patrizia Rosini, 
 nostra ex musicista e presentatrice ufficiale di tutti i nostri eventi.
 
 
C.A. 10 novembre 2011
  
 
Presentato “L’altra guerra, le memorie di Kruger Berti-L’eccidio della Val Musone”
 

Il diario di un eroe di provincia

Jesi, un libro dedicate alle piccole vicende, nello scenario dell’immane tragedia della Seconda guerra mondiale e dell’occupazione tedesca. Un interessante volume che ci restituisce un mondo di paese, fatto di persone che si trovano, loro malgrado, protagoniste della storia. Al centro di vicende drammatiche più grandi di loro, che affrontano nel modo che pensano sia il più giusto, secondo coscienza. E’ il caso di Kruger Berti, il cui diario è rimasto in un cassetto del comune di Staffolo per quasi sessant’anni. Da quelle memorie scritte nel ’56, la professoressa Patrizia Rosini e suo marito Gian Luca Tesei, vicesindaco di Staffolo, hanno scritto un libro dal titolo “L'altra guerra, le memorie di Kruger Berti - L'eccidio della Val Musone”, edito da Affinità elettive. Berti, era uno jesino con vari interessi nella sua città, tra cui negozi e un garage-officina, che era sfollato, per via della guerra, con la famiglia a Staffolo. Nei mesi drammatici che precedettero l'arrivo delle truppe alleate nei nostri territori, fu nominato commissario prefettizio in quel Comune con il consenso segreto del locale comitato di liberazione. Dovette fronteggiare i militari tedeschi e non potè impedire gli eccidi di civili.Alla presentazione del libro in Comune c’era anche il figlio Alberto che racconta: “Mio padre offrì la sua vita e quella della sua famiglia ai tedeschi che, dopo l’uccisione di uno di loro, volevano fucilare dieci italiani. Ma il suo eroico gesto non riuscì a salvare la vita a quegli uomini, presi dal, campo di concentramento di Sforzacosta, e poi barbaramente uccisi negli eccidi nazisti nei territori di Apiro, Staffolo, Cingoli e Filottrano”. Erano presenti alla conferenza stampa, oltre all’assessore alla Cultura Leonardo Lasca, Aroldo Cascia per l'Istituto Gramsci Marche, Massimo Papini, direttore dell'Istituto di Storia Marche, Valentina Conti editore del volume e i due autori. L’assessore ha voluto sottolineare l’importanza di questo volume che ha una grande valenza, anche se racconta piccole storie marginali, che non troveremo mai in un libro di storia. E’ prevista una presentazione pubblica dell’opera che è costata agli autori tre anni di lavoro. “Un libro meditato - ha aggiunto Patrizia Rosini - non siamo storici e non volevamo tradire lo spirito del diario di Kruger Berti”.

Giovedì, 10 novembre 2011

Marina Roscani

 
Ultimo aggiornamento ( Martedì 10 Gennaio 2012 16:23 )